Testo | Menu

Biblioteca
Marucelliana

Torna alla home page

Archivio Eventi (dettaglio)

 

26 ottobre 2017
Presentazione del poemetto
I due Pinocchio
di Maria Rita Bozzetti


Loghi evento BOZZETTI
Presentazione del poemetto I DUE PINOCCHIO di Maria Rita Bozzetti
Scarica la locandina dell'evento



Biblioteca Marucelliana
Salone Monumentale


giovedì 26 ottobre 2017, ore 17.00


Presentazione del poemetto

I due Pinocchio
Lecce, Milella Edizioni, 2016


di
Maria Rita Bozzetti



Coordinatore dell'evento
Roberto Maini

Relatore
Franco Manescalchi

Interventi di
Giuseppe Baldassarre
Annalisa Macchia

Letture di
Maria Cristina Tundo






In occasione della ricorrenza del giorno della morte di Carlo Lorenzini, presso la Biblioteca Marucelliana verrà presentato il volume I due Pinocchio di Maria Rita Bozzetti, Edizioni Milella, 2016. Interverranno Roberto Maini, già Direttore della Biblioteca Marucelliana, Carlo Lapucci, Annalisa Macchia e Giuseppe Baldassarre Direttore di Pianeta Poesia.

Un filo rosso lega da sempre la Biblioteca al celebre burattino.

Fu infatti Guido Biagi, giornalista, scrittore, illustre bibliotecario e direttore della Marucelliana dal 1886 al 1891 a spingere Collodi a seguitare la storia di quel Burattino, di quel racconto a puntate che aveva avuto grande ed immediato successo fra i lettori del "Giornale per i Bambini" su cui venne inizialmente pubblicato.
Per questo in anni diversi la Biblioteca ha ripreso, promosso ed analizzato con mostre e presentazioni, il capolavoro di Collodi.

Il libro che oggi si propone è un poemetto con il quale l'Autrice ha scelto di commentare le avventure di Pinocchio viste come esegesi dei comportamenti tipici della formazione. Pinocchio, creatura universale, è infatti ancora oggi efficace stimolo di riflessione: simbolo della fragilità umana, deve il raggiungimento del suo essere "uomo" ai suoi errori, alle prove superate ed alla piena coscienza di quel superamento.
L'Autrice entra sottilmente nell'opera di Collodi riuscendo a creare un puntuale "intertesto", un sottile commento, in cui viene definita dall'interno, con un atteggiamento pedagogico e catartico, ogni situazione che il burattino crea o in cui viene coinvolto.
Sotto forma di personali meditazioni si propone quindi una parabola ed un invito a trovare quella via di salvezza che si vuole tracciata per ogni uomo e in ogni uomo, come suggerisce nella prefazione Franco Manescalchi.
Nel dialogo che si sviluppa emerge allora forte la voce della saggezza, della maturità etica che conduce ogni individuo, in un'ottica cristiana, ad abbracciare la via della salvezza; del resto, come è sottolineato nella "Nota dell'Autrice", nella fase avanzata della vita, quando il tempo dell'esistenza si restringe, si vede tutto con una luce che smorza le ragioni individuali e lascia emergere solo ciò che è condivisibile e realmente importante per ciascuno. Pinocchio parla e dialoga con ognuno di noi, ci mostra dove sono gli inganni, ci conduce alla piena consapevolezza.

Il volume è accompagnato dalle belle immagini pittoriche di Antonio Stanca, perfetto esempio di empatia tra parola poetica e opera d'arte.





Torna su

Le sezioni del sito:

I link del menu sono attivabili mediante apposite scorciatoie da tastiera.

Copyright © Biblioteca Marucelliana 2000-2017

Torna su