Testo | Menu

Biblioteca
Marucelliana

Torna alla home page

Archivio Eventi (dettaglio)

 

16 aprile 2018
Conferenza
La protezione penale del patrimonio culturale
nell'ordinamento giuridico italiano

relatore Avv. Gianluca Gambogi


Loghi evento GAMBOGI
Conferenza «La protezione penale del patrimonio culturale nell'ordinamento giuridico italiano<» relatore Avv. Gianluca Gambogi
Scarica la locandina della conferenza



Biblioteca Marucelliana
Salone Monumentale


lunedì 16 aprile 2018, ore 16.00



Conferenza

La protezione penale del patrimonio culturale
nell'ordinamento
giuridico italiano



separatore


Saluti di

Katia Bach

Direttrice della Biblioteca Marucelliana




separatore


Relatore

Avv. Gianluca Gambogi

Docente Aggiunto di Diritto Penale Tributario
presso la
Scuola di Polizia Economico-Finanziaria
della Guardia di Finanza di Roma-Lido di Ostia



separatore






L'identità del nostro Paese è legata indissolubilmente al suo patrimonio culturale. Prova ne è il ruolo fondamentale che l'Italia riconosce alla bellezza nella sua carta costituzionale. La fonte suprema del diritto si occupa di tutela del paesaggio e del patrimonio storico e artistico poiché in essi vede un potente strumento di formazione della coscienza civile. Ma il nostro ordinamento legislativo manifesta una spiccata sensibilità nei confronti della tutela dei beni culturali anche per ragioni storiche. Gli stati preunitari si erano già preoccupati di emanare una normativa di tutela che riconosceva ai beni culturali uno status diverso da quello delle merci. Pioniere in questo campo fu il cardinale Bartolomeo Pacca, prosegretario di stato durante il regno di Pio VII Chiaramonti, il papa che inviò Canova a Parigi a riprendersi i tesori trafugati dalle truppe napoleoniche. Il prelato fu il responsabile dell'editto del 1820, contenente le prime norme atte a regolamentare scavi archeologici, commercio e restauro di beni di interesse storico-artistico.
La conferenza tenuta dall'avvocato Gambogi partirà proprio dal primato italiano nel campo della legislazione dei beni culturali, accennando all'evoluzione delle leggi in materia prima e dopo l'unità d'Italia, per poi passare al periodo monarchico e alla repubblica. Successivamente verranno trattati gli aspetti legati alla violazione delle norme di tutela e alle conseguenti pene previste. L'incontro illustrerà le disposizioni contenute nel decreto legislativo 42/04, noto come Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, il quale ha abrogato il precedente testo unico del 1999 e la gloriosa legge 1089 del 1939 introducendo importanti novità sul sistema di tutela misto pubblico/privato. Al termine dei lavori le riflessioni dell'avvocato Gambogi permetteranno agli intervenuti di farsi un'idea delle prospettive di miglioramento delle attuali normative di tutela.


Gianluca Gambogi è nato a Pisa, il 29/2/1960. Si è laureato nel 1985 in Giurisprudenza, presso l'Università degli Studi di Firenze con una tesi sui reati presidenziali in Italia e negli Stati Uniti. È avvocato Cassazionista e svolge la propria attività lavorativa a Firenze.
Ha ricoperto diversi incarichi, è stato Consigliere dell'Ordine degli Avvocati di Firenze dal 2000 al 2014 e Consigliere Giudiziario presso la Corte d'Appello di Firenze dal 2008 al 2012. E' Docente di diritto penale tributario presso la Scuola di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Roma-Lido di Ostia ed è autore di numerose pubblicazioni in tema di diritto penale tributario, diritto penale commerciale e deontologia forense quali "Assicurazione obbligatoria dell'avvocato" (2017), "La riforma dei reati tributari" (2016), "Riciclaggio e autoriciclaggio" (2015), "La nuova deontologia forense e il nuovo procedimento disciplinare" (2014), "Nuovi parametri forensi" (2014), "Riforma forense" (2013), "Parcelle avvocati: i nuovi parametri" (2012), "La conciliazione giudiziale" (2003), "Profili attuali di diritto sportivo e nuova legge antidoping" (2002).




Torna su

Le sezioni del sito:

I link del menu sono attivabili mediante apposite scorciatoie da tastiera.

Copyright © Biblioteca Marucelliana 2000-2018

Torna su