Testo | Menu

Biblioteca
Marucelliana

Torna alla home page

Archivio Eventi (dettaglio)

 

29 settembre - 29 ottobre 2003
I disegni delle Biblioteche fiorentine

BIBLIOTECA MARUCELLIANA
FIRENZE

I disegni delle Biblioteche fiorentine

Incisione di Stefano della Bella

Biblioteca Marucelliana, 29 settembre - 25 ottobre 2003
prorogata al 29 ottobre



Lunedì 29 settembre 2003 alle ore 17,30 si inaugura la mostra "I disegni delle Biblioteche fiorentine" con gli interventi di Carla Guiducci Bonanni, Anna Forlani Tempesti, Nicholas Turner.

Nella mostra, curata da Rossella Todros, sono esposti disegni del Sei-Settecento provenienti dalle raccolte di tre biblioteche fiorentine: la Riccardiana, la Nazionale Centrale, la Marucelliana.
Per l'occasione è pubblicata una cartella con scritti di Rossella Todros e Riccardo Spinelli e tre riproduzioni di disegni delle tre biblioteche.
La tradizione figurativa fiorentina e toscana fin dal secolo XV ha trovato nel disegno le basi dei propri meccanismi di linguaggio. Questo ha portato ben presto ad un vero e proprio primato fiorentino in questo genere artistico e a un collezionismo specialistico di cui si trovano tracce non solo nei musei ma anche nelle biblioteche fiorentine. Come scrive Rossella Todros, molti sono gli studiosi che hanno saputo proficuamente scavare in questi apparentemente silenziosi depositi ritrovando molte opere di grafica dimenticate. La mostra vuole far conoscere ad un più ampio pubblico queste collezioni di disegni e stampe presenti nelle biblioteche della nostra città.
Sono esposti artisti quali Filippo Napoletano, Jacques Callot, Stefano Della Bella, Jacopo Confortini, Pandolfo Reschi, Iacopo Chiavistelli, Livio Mehus operanti in pieno Seicento, vivaci disegnatori, ma anche pittori scattanti e veloci in opere spesso di piccole e medie dimensioni, popolate di un'umanità pittoresca e scanzonata, riprodotta con brio e freschezza su tela o su supporti preziosi quali rame, marmo, paesina, lineato d'Arno, lapislazzuli, pietre rare.
E artisti come Anton Domenico Gabbiani, Niccolò Lapi, Francesco Conti protagonisti della rivalutata e riconsiderata stagione artistica tardo-medicea che trovò nell'erede al trono, il Gran Principe Ferdinando - figura di collezionista e mecenate - un faro di levatura europea, capace di convogliare nella capitale del granducato, nel settore del collezionismo e della committenza artistica, quanto di più moderno vi fosse disponibile nell'Italia - e non solo - di allora, come scrive Riccardo Spinelli.
Dalla Riccardiana provengono i disegni di Anton Domenico Gabbiani, Niccolò Lapi, Francesco Conti. Del Gabbiani è i "Putti che giocano intorno ad una fontana", prima idea per la decorazione di uno dei quattro specchi della Galleria di Luca Giordano in Palazzo Medici Riccardi e lo "Studio per la volta del salone di Palazzo Corsini a Firenze". Del Lapi la "Gloria di San Filippo Neri", studio per la porzione sinistra dell'affresco condotto dal Lapi nel 1714-1715 nel catino absidale della Chiesa di San Firenze. Del Conti la "Testa di Gesù Bambino e Studio di mano" e "Cristo e la Samaritana".
La Biblioteca Nazionale Centrale è presente con un "Paesaggio" di Cristofano Paolo Galli e con lo "Studio per lo scheletro di un cavallo" e "Scheletro di animale" di Filippo Napoletano.
La Marucelliana con Livio Mehus, Jacques Callot, Jacopo Confortini, Iacopo Chiavistelli, Pandolfo Reschi, Filippo Napoletano, Stefano della Bella.
Di quest'ultimo, di cui la biblioteca possiede una ricca serie di disegni, i "Pastori che guadano un fiume", del Napoletano la "Torre e barche presso una costa montuosa", del Callot la "Veduta di un gruppo di case rustiche sulla riva d'Arno nei pressi di Firenze" , del Chiavistelli "L'Assunzione della Madonna", studio per il soffitto di Santa Maria Maddalena de' Pazzi, del Confortini "Venere si appresta a fustigare Amore", del Reschi, allievo del Borgognone, il più grande battaglista del Seicento, "Due figure in un bosco" e del Mehus "L'angelo appare a Agar e Ismaele".

Orario:
lunedì - sabato: 9.00 - 13.30
(martedì e giovedì fino alle 18.30)
domenica: chiuso.


L'iniziativa è stata realizzata con il contributo di:
Arterìa
Progress Insurance Broker
XIII Biennale dell'Antiquariato di Firenze
Sergio Boni
Pandora Old Masters Inc.


Per informazioni:
E-mail Rossella Todros Rossella Todros



Torna su

Le sezioni del sito:

I link del menu sono attivabili mediante apposite scorciatoie da tastiera.

Copyright © Biblioteca Marucelliana 2000-2017

Torna su